Le fiabe di Andersen, Fedro, Esopo e dei fratelli Grimm da leggere gratis, online

Fiabe.com è un portale dedicato interamente alle fiabe e alle favole dove potete trovare, da leggere online, le favole delgi autori più celebri, gratuitamente ma non da scaricare (a meno che non copiate il testo e lo incollate in file di testo e magari lo trasformate in un file epub seguendo queste istruzioni in modo da poterle leggere sul ipad iphone o android;-))

Gli autori che fiabe.com pubblica integralmente (o quasi) sono: 


Esopo:


la volpe con la pancia piena
la volpe e la pantera, esopo
La volpe e il rovo
La zanzara e il leone
L'asino selvatico e l'asino domenstico
l'asino la volpe e il leone
il cerbiatto e il cervo
il cerbiatto e il cervo
il cervo e la vite
La cicala e le formiche
il contadino e la serpe
Le due bisacce
La fortuna del cavallo
il granchio e la volpe
il cervo e il leone
il corvo e la volpe
il corvo malato
il nibbio che voleva nitrire
il tordo
l'inverno e la primavera
L'aquila dalle ali mozze e la volpe
L'aquila e lo scarafaggio
la cornacchia e la brocca
La pulce e il bue
La volpe e l'uva
Il leone e il cinghiale
il leone e l'asino
il leone e il topo
il leone e il toro
Leone orso e volpe
la leonessa e la volpe
il leone va alla guerra
la lepre e la tartaruga
il lupo e i cani
Il lupo e il pastore
Il lupo sazio e la pecora
Il nibbio e il serpente
la volpe con la pancia piena
IL PIPISTRELLO, IL ROVO E IL GABBIANO
Lo scherzo del pastore
la scimmia e il cammello
topo di città e il topo di campagna, esopo
il topo e la ranocchia, esopo
la gallina dalle uova d'oro
l'usignolo e lo sparviero, esopo
Le Fiabe - favola Esopo: l'usignolo e lo sparviero, esopo
il vento e il sole
la volpe e il leone, esopola volpe e la maschera da teatro, esopo

Fedro:

Il lupo e l'agnello
Il calvo e la mosca
Cani e lupi si riconciliano
Il gallo in portantina
La rana e il bue
La volpe e il corvo
Il cane e il lupo
Il topo e la rana

Hans Christian Andersen:


Wikirebels, il documentario su WikiLeaks e Julian Assange, versione italia

Sapevo dell'esistenza di questo documentario ma speravo di trovare una versione doppiata in italiano; non l'ho trovata e ormai credo non esista (ancora); ma ho trovato questa (dal sito ilFattoQuotidiano.it, e postato su youtube dal canale antefattoblog, collegato al quotidiano ) con i sottotitoli in italiano (ricordatevi di chiudere la pubblicità che ahimè copre i sottotitoli!!!).

Wikirebels è stato realizzato per la tv svedese Svt-Play dai giornalisti Jesper Huor e Bosse Lindquist e narra le vicende della celebre, famigerata per alcuni, organizzazione internazionale senza scopo di lucro WikiLeaks, che tramite il proprio portale pubblica documenti coperti da segreto di stato, segreto bancario, segreto militare, segreto finanziario (questo ultimo passo è stato preso da wikipedia.org); quanti segreti esistono al giorno d'oggi, vero? e tra gli altri, del suo più noto promotore, l'ormai mitico Julian Assange, hacker e uomo più odiato dai poteri forti di tutto il mondo.

Il doc in questione è suddiviso in tre video. Li ho embeddati qui sotto ma potete visionarli anche sul sito de ilfattoquotidiano.it o direttamente su youtube.com (tramite la ricerca: wikirebels italia).

Buona visione!!





4000 ricette di cucina, download gratis


Per caso mi sono imbattuto in questo sito di libri gratis: librigratis.net (che vi proporrò ancora per consigliarvi altri libri da scaricare) e ho trovato questo archivio html  da consultare offline completo di indice diviso in trentuno categorie culinarie:


antipasti
bevande/alcooliche
bevande/analcooliche
contorni
contorni/fritti
contorni/insalate
dessert/al_cucchiaio
dessert/biscotti
dessert/confetteria
dessert/frittelle
dessert/frutta
dessert/gelati
dessert/marmellate
dessert/pasticceria
dessert/torte
dessert/varie
piatti_unici
primi/pasta
primi/riso
primi/varie
salse
secondi/carne
secondi/formaggi
secondi/formaggio
secondi/pesce
secondi/rane
secondi/soja
secondi/uova
secondi/varie
torte_salate
varie
Le descrizioni sono un po' spartane senza tante infiorettature linguistiche, non so dire se sia un bene o un male, ma ho intenzione di cimentarmi un po' in cucina.

Per scaricarlo andate qui:
è un file .zip che dovrete scompattare in una cartella (winrar fa tutto automaticamente) all'interno di questa cartella troverete le cartelle madri delle categorie principali e il file indice in html che vi servirà per navigare le ricette tramite browser.


Wiki Android, risorsa online gratuita e costantemente aggiornata per programmare i dispositivi Android

Android è ormai una realtà che minaccia di mangiarsi in un solo boccone tutti i suoi contendenti, grazie alla collaborazione di alcuni big del settore della telefonia cellulare, provider di servizi, costruttori di chip e memorie, software house che assieme supportano la piattaforma mobile di Montain View, che ha recentemente invaso il mercato con decine e decine di dispositivi.

E' logico che sviluppare app per Android sarà sempre più vantaggioso in quanto nel prossimo futuro gli utilizzatori delle app per Android (i possessori di dispositivi Android) saranno la maggioranza e il market di Android sarà il più visitato, e che è interesse degli sviluppatori conoscere e approfondire l'argomento "programmazione Android".

Sono lieto di condividere con voi  la notizia che è nato un wiki in italiano interamente dedicato alla programmazione dei dispositivi Android che, nelle promesse dell'autore (o degli autori) sarà aggiornato e ampliato settimanalmente e che ambisce di circondarsi di una vasta community di programmatori e aspiranti programmatori e che già in passato aveva pubblicato una guida alla programmazione gratuitamente disponibile per il download (che avevamo segnalato) e su cui in parte si base il suddetto wiki.

Quindi auguriamo grande fortuna a questa nuova utilissima iniziativa che in parte compensa la carenza di iniziative didattiche in lingua italiana (sulla programmazione in generale) e segnaliamo l'indirizzo email dell'autore, pietroalberto.rossi@gmail.com, che è disponibile per essere contattato per critiche e suggerimenti (spero solo suggerimenti). E infine vi segnalo il blog da cui nasce tutto questo: http://www.ibasblog.it

Wiki Android, risorsa online gratuita e costantemente aggiornata per programmare i dispositivi Android

Android è ormai una realtà che minaccia di mangiarsi in un solo boccone tutti i suoi contendenti, grazie alla collaborazione di alcuni big del settore della telefonia cellulare, provider di servizi, costruttori di chip e memorie, software house che assieme supportano la piattaforma mobile di Montain View, che ha recentemente invaso il mercato con decine e decine di dispositivi.

E' logico che sviluppare app per Android sarà sempre più vantaggioso in quanto nel prossimo futuro gli utilizzatori delle app per Android (i possessori di dispositivi Android) saranno la maggioranza e il market di Android sarà il più visitato, e che è interesse degli sviluppatori conoscere e approfondire l'argomento "programmazione Android".

Sono lieto di condividere con voi  la notizia che è nato un wiki in italiano interamente dedicato alla programmazione dei dispositivi Android che, nelle promesse dell'autore (o degli autori) sarà aggiornato e ampliato settimanalmente e che ambisce di circondarsi di una vasta community di programmatori e aspiranti programmatori e che già in passato aveva pubblicato una guida alla programmazione gratuitamente disponibile per il download (che avevamo segnalato) e su cui in parte si base il suddetto wiki.

Quindi auguriamo grande fortuna a questa nuova utilissima iniziativa che in parte compensa la carenza di iniziative didattiche in lingua italiana (sulla programmazione in generale) e segnaliamo l'indirizzo email dell'autore, pietroalberto.rossi@gmail.com, che è disponibile per essere contattato per critiche e suggerimenti (spero solo suggerimenti). E infine vi segnalo il blog da cui nasce tutto questo: http://www.ibasblog.it

BackTrack 5, tutto quello che ti serve per diventare un hacker, download gratis


BackTrack 5  - Penetration Testing Distribution from Offensive Security on Vimeo.


Nel corso degli ultimi anni molte distribuzioni linux hanno proposto sistemi operativi dedicati al training e all'uso pratico delle tecniche di sicurezza, amministrazione dei sistemi e computer forensics, creando iso gratuite basate su Linux (Ubuntu, quasi tutte) con all'interno software specifici dedicati al mondo della sicurezza e istruzioni più o meno dettagliate per imparare l'affascinante mondo delle tecniche hacker, ma nessuna a mio parere è riuscita a costruire una comunità specializzata e agguerrita come quella che il 12 maggio ha presentato Back Track Linux 5, la nuova versione del sistema operativo "Hacker" basato su Ubuntu per sistemi a 32 bit e 64 bit, che promette di essere un campo di prova (e di battaglia) per tutti gli aspiranti hacker e esperti di sicurezza.

Il video di presentazione è degno di un film di Hollywood o di un documentario della BBC, il team di BackTrack Linux consiglia di guardarlo a schermo intero. 

La sezione di documentazione e di Tutorial del sito è molto ricca (in inglese) e propone percorsi di studio quali Il crack delle password, eseguire lo sniffing di password e dati, creare finti siti web e falsi account di social network, e istruzioni su come installare su penna usb in modalità permanente il sistema operativo Back Track Linux, attivare la rete e una miriade di informazioni per usare al meglio tutti i software forniti assieme al sistema operativo. C'è la sezione wiki, ossia la documentazione più in senso stretto e una sezione Training con lezioni online o in chat con un istruttore a pagamento curata dal team Offensive Security.

Non mancano il forum della comunità, le faq e naturalmente la sezione download per scaricare Back Track 5, che permette di scegliere la versione con Gnome o KDE, versione 32 bit, o 64 bit, ma anche quella per processori ARM, infine il download diretto tramite http o tramite torrent.

Se sei interessato a imparare di più in fatto di sicurezza e delle tecniche hacker vedi anche:
I libri su hacker cracker e programmazione di Flavio Bernadotti. Download gratis

Attraversare le alpi in bicicletta in 3D con Cycling the Alps, web app gratis per Google Chrome


Con le web app di Google Chrome, che trovate sul Chrome Web Store, ormai si possono fare un sacco di cose. Anzi, questo nuovo modo di intendere il software e di farlo girare sul browser, promette, nei progetti di Google, di sostituire le piattaforme tradizionali dei pc e di deviare le energie degli sviluppatori verso questa nuova (e ancora piena di incertezze) frontiera dell'informatica.

Bisogna però dire che le web app ci sono da prima che a Google venisse in testa di concentrarsi sul cluod computer e di offrire un vasto store dove raggruppare le web app già esistenti permettendo agli sviluppatori di "trasformarle" semplicemente (basta una linea di codice) in app per Google Chrome e spendere la grande credibilità e potenza di fuoco di Mountain View per offrire agli sviluppatori una vetrina golosa che promette di fargli guadagnare onestamente il pane (se non di renderli ricchi).

Le web app sono già tantissime e di alta qualità, alcune sono solo dei motori commerciali o modi diversi di vendere i giornali, ma altre permettono di creare contenuti grafici, di ufficio, tridimensionali, giochi, intrattenimento, e tutte (o quasi) molto interessanti , come quella che voglio condividere adesso: Cycling the Alps.

Cycling the Alps è una web app che sfrutta la potenza di google maps e di Google Earth per offrire all'utente tour panoramici in 3d delle alpi in bicicletta. Gli utenti di Firefox e Safari non devono preoccuparsi perché l'app funziona anche sui loro browser (Internet Explorer supportato ma non viene citato tra i browser consigliati) e si appoggia sul plug-in per browser di Google Earth.

Oltre al tour panoramico è possibile vedere le strade delle alpi con la funzione streetview, accedere a video, fotografie, profili delle pendenze, giocare (!! - si usano le frecce della tastiera) e tanto altro. Cycling the Alps è in pratica una esperienza interattiva per gli amanti delle alpi e della bicicletta o per chi vuole programmare un viaggio da quelle parti.

DDLFANTASY.NET tra poco di nuovo online e brevi considerazioni sul diritto d'autore

Utenti disperati che si strappano i capelli come sfegatati fans di rock band, decine di migliaia di ricerche su internet per scoprire cosa è accaduto, centinaia di dichiarazioni di affetto sulla pagina ufficiale di facebook, decine di supposizioni errate (vedi chiusura forzata Guardia di Finanza, ecc).


Questi giorni di black out del più seguito forum di download italiano ha evidenziato il profondo legame tra il sito, DDLFANTASY.NET, e i propri utenti, per lo più abbonati paganti di servizi di hosting e file sharing come Fileserve.com, Filesonic.com, Megavideo.com, Megaupload.com, dediti nel quotidiano e salutare atto di fare il pieno di cultura: libri, film, musica, documentari. 

DDLFantasyInfatti sarà anche un po' illegale nonostante si tratti di utenti che sborsano soldi per scaricare, ma è un servizio molto utile alla cultura. Cioè alla distribuzione della cultura presso tutte le fasce sociali. Mentre la distribuzione ufficiale è elitaria, escludente, troppo costosa per essere usufruibile.

Se sono un appassionato di musica jazz quante migliaia di euro dovrò spendere per ascoltare i vari autori, le varie registrazioni, esecuzioni, tendenze? Se amo i libri di narrativa horror, quante migliaia di euro dovrei spendere per avere una conoscenza approfondita degli stili dei vari autori?

E' evidente che solo i ricchi possono approfondire la propria cultura e i propri interessi.

I canali ufficiali di distribuzione della cultura sono utili ai produttori dei vari media per ammucchiare soldi!!!

Perché si fa presto a chiamarlo diritto d'autore, ma l'autore ha poco a che farci. Bisognerebbe chiamarlo diritto del produttore, o diritto dell'editore, o diritto del distributore, perché l'autore è solo l'ultima ruota del carro in questo commercio.

Quindi tornando al tema principale, sono lieto di apprendere che tra non molto il forum DDLFANTASY.NET tornerà online. Ecco la dichiarazione di uno degli autori del sito sulla pagina ufficiale di facebook appartenente al forum di download:


DDLFantasySera a tutti,un piccolo aggiornamento per informarvi della situazione,dopo gli ultimi attacchi DDoS abbiamo bisogno di cambiare i nostri server con protezioni ad hoc.Abbiamo comprato i nuovi server e nelle prossime ore iniziamo i lavori di setup e configurazione.Molto presto di nuovo online!Stay with us!


Bentornato DDLFANTASY.NET!!!

Guide per chi non può o non vuole permettersi un avvocato, download gratis

Gli avvocati costano. Ma il loro sostegno è spesso l'ultimo argine quando non sappiamo o non possiamo fare fronte alle richieste, spesso astruse, del nostro caro stato, che a volte si trasforma in un golem affamato, ci minaccia di multe molto più grandi dei nostri averi o privazioni della nostra libertà, facendo finta di non sapere che basta la sola conoscenza e applicazione di una determinata leggina o di certi regolamenti perché tutti i nostri guai scompaiano come incubi al sole dell'alba.



No! E' come se lo stato ci tendesse un inganno. Sa che i guai che ci prospetta sono facilmente evitabili tramite la legge stessa. Eppure sta lì di fronte a noi a braccia conserte aspettando di inghiottirci. Immobile senza prospettarci la soluzione che potrebbe salvarci. Lo stato spesso si comporta come un abietto truffatore. Perché lo fa? Introiti da multe, altri balzelli, spese legali da pagare. E noi ci disperiamo davanti ai loro occhi e lo stato ci guarda. Conosce la soluzione ai nostri problemi. Ma non ce la dice!!


Dobbiamo prendere un avvocato. Ma un avvocato costa. E allora che fare? Solo la conoscenza ci può salvare. Ma dove trovare i libri e le informazioni che possono venirci in aiuto?

Un piccolo aiuto ci viene da un signore che si chiama Alberto Vigani, un giovane avvocato veneziano, che ha pubblicato numerose guide sul patrocinio gratuito in differenti casi legali. Ecco i titoli disponibili (tra le varie fonti id download) dal sito Lulu.com, dove è possibile scaricarli gratuitamente:

Guida Breve al Gratuito PatrocinioGuida Breve all'accesso al Gratuito Patrocinio - II° editionGuida Breve alla Separazione ed al DIvorzio con il gratuito patrocinioGuida Breve al Licenziamento ed alla sua ImpugnazioneGuida Breve all'Amministratore di Sostegno
Guida Breve alla Mediazione CivileGuida Breve all'Affido Condiviso dei figliGuida Breve al Recupero Crediti da LavoroGuida Breve all'Esdebitazione FallimentareGuida Breve alla Riabilitazione Penale

Norme e simboli diacritici per la correzione delle bozze su carta, download gratis

Quando si effettua la correzione delle bozze di un testo su carta si usano dei segni, o simboli grafici, per indicare la porzione di testo che va corretta e il tipo di correzione da effettuare. Stiamo parlando delle norme e dei segni diacritici per la correzione delle bozze che sono state uniformate dall'UNI (UNI 5041).


L'UNI è l'acronimo di Ente Nazionale Italiano di Unificazione, un'associazione privata senza fine di lucro, riconosciuta dallo Stato e dall'Unione Europea che "studia, elabora, approva e pubblica" (ndr) le norme tecniche dei settori industriali, commerciali e del terziario.


L'utilità di questo metodo di simboli per la correzione delle bozze è soprattutto dato dalla semplicità e dalla chiarezza sulla pagina con cui si impostano le correzioni da apportare al testo. Imparare questo semplice metodo significa dimenticarsi la confusione visiva (e mentale) in cui si cade quando si prendono appunti sulla pagina stampata tirando linee e scrivendo note dove non c'è spazio per scrivere.

Stiamo parlando dello stesso metodo usato prima dell'avvento dei pc (e ancora usato da tanti professionisti) all'interno delle case editrici, nei musei, negli uffici statali.

Il testo che vi consigliamo di scaricare è quello usato dal Museo delle Culture della Città di Lugano, disponibile gratuitamente, intitolato: Norme e segni diacritici per la correzione delle bozze UNI 5041.
Altro testo simile è disponibile dal sito mestierediscrivere.com, tratto da Il nuovo manuale di stile 2.0 e scaricabile gratuitamente con il consenso degli autori: Simboli di correzione delle bozze.

Vedi anche:

Manuale correzione bozze e editing, download gratis

I libri stampati seguono delle convenzioni e delle regole che agli scrittori esordienti o a chi prepara una tesi di laurea possono sembrare oscure e che spesso sono materia esclusiva di correttori di bozze e di editor all'interno di una casa editrice.


Non basta conoscere l'ortografia e la grammatica perché il nostro testo sia pronto per essere pubblicato, bisogna seguire alcune regole di impaginazione, di spaziatura tra simboli grafici, uso di determinati simboli e non altri.

Sono sicuro, ad esempio, che pochi sanno che esistono tre tipi di "trattini": quello lungo, quello medio e quello piccolo che vengono usati in tre casi diversi. Che i numeri fino a dieci vanno scritti in parole, come anche mille, cento, duecento, duemila, ma che tutti gli altri vanno scritti in numeri. Dove si può omettere l'accento? E nell'abbreviazione Mr va il puntino finale (Mr.)? Quali parole vanno scritte con la prima lettera maiuscola? E tanti altri accorgimenti che bisogna seguire anche se a volte possono apparirci un po' pedanti.

Per conoscere quasi tutto sull'argomento, vi consiglio di scaricare un breve testo che il sito Writer's Dream permette di scaricare gratuitamente dove viene trattato in maniera succinta e chiara la  correzione delle bozze e l'editing dei testi come lo si effettua presso le agenzie di servizi letterari.

Il testo è diviso in due sezioni: Correzione Bozze - una breve guida di riferimento, e Editing - alcuni suggerimenti. Come ho detto prima si tratta di un testo gratuito che potete scaricare dal link sotto in formato zip, il quale contiene il suddetto testo in due formati: doc e pdf.

E' un breve manuale che deve trovare posto assieme agli altri strumenti linguistici utili allo scrittore che abbiamo trattato in questo blog, come il dizionario dei sinonimi e dei contrari, (anche online), i generatori di rime per i poeti, i visualizzatori di frequenza delle parole.

Vedi anche:
Norme e segni diacritici per la correzione di bozze, download gratis

Libri su iPad gratis, convertire in formato epub i file doc docx txt rtf lit pdf


Aggiornamento: Librigratis.org, promette di raggruppare in un unico sito tutti i libri gratis in italiano (legali) da scaricare in formato PDF, EPUB, TXT, RTF... Dopo numerosi articoli su come e dove scaricare gratuitamente libri in formato epub per iPad, iPhone (e anche Android) mi sono reso conto che questo blog aveva bisogno di un articolo che parlasse di come convertire libri, testi e documenti di altri formati in formato epub per ibooks e i vari lettori di documenti epub.



(Se invece volete scaricare libri in formato epub invece di continuare a leggere questo articolo potete vedere i seguenti post: download gratis più di mille libri per ipad iphonelibri gratis in italiano per ipad iphone android119 libri gratis per ipad e iphone e android)




E' risaputo infatti che è possibile convertire quasi tutti i formati di documento in formato epub, anche se non tutti i risultati di queste conversioni sono fedeli al 100% al testo originale, la qualità e la fedeltà del testo in formato epub convertiti da altri formati che andremo a leggere sui nostri dispositivi mobili dipenderà soprattutto dal formato di origine e in minima parte dalla qualità dello strumento che useremo per la conversione del testo.



Tra i formati più noti, quelli che più si prestano ad una conversione ottimale sono in ordine di qualità:

  1. .LIT: gli ebook in formato Microsoft Reader
  2. .TXT: il semplice formato di testo
  3. .RTF: formato testo arricchito
  4. .DOC .DOCX
  5. .PDF
Come potete intuire per una migliore conversione è utile che il formato di provenienza abbia informazioni di testo e di formattazione accessibili dal software o tool di conversione; il formato Microsoft Reader, che possiede entrambi è il più favorevole a un'ottima conversione. Il formato PDF, di contro è quello che si presta meno in quanto il testo e la formattazione devo essere estrapolate con un'operazione di ocr perché un documento PDF è poco altro che un'immagine (dal punto di vista di un software).

Non bisogna però scartare a priori il formato PDF. Io stesso ho convertito con successo numerosi testi in PDF. Purtoppo mi è anche capitato di ottenere con i file PDF pessime conversioni in cui alcune parole del testo risultavano storpiate e dunque impedivano una scorrevole lettura del testo.

Passando alla pratica, i tool di conversione più usati per ottenere un file epub da file LIT, TXT, RTF, DOC, DOCX, PDF (ecc) si dividono principalmente in due categorie: i software da installare sul PC (o Mac o Linux), e i servizi web dove si effettuerà l'upload del file che vogliamo convertire in formato epub e una volta finita l'operazione ci permetterà di scaricare il nostro libro epub.

Software gratis conversione epub:
  1. Calibre E-book Management: sicuramente il più usato, disponibile per PC, MAC, Linux, open source, formati: Formati di input: CBZ, CBR, CBC, CHM, EPUB, FB2, HTML, HTMLZ, LIT, LRF, MOBI, ODT, PDF, PRC, PDB, PML, RB, RTF, SNB, TCR, TXT, TXTZ. Formati di output: EPUB, FB2, OEB, LIT, LRF, MOBI, HTMLZ, PDB, PML, RB, PDF, SNB, TCR, TXT, TXTZ
  2. eCub: leggero, gratuito, per formati epub e Mobipocket. Formati: input: TXT, XHTML. Formati output: epub, Mobipocket, wav e mp3 (converte il libro in audiolibro)
  3. eScape - ePub Creator: add-on per OpenOffice Writer per Windows e Linux. Esporta il documento creato con OpenOffice (e quelli importati in ...) formato epub per iPad, iPhone Android.
  4. epub-tools: una serie di tool rilasciati sotto licenza opensource (BSD) per convertire i seguenti formati in epub: Word (doc, dicx), RTF, DocBook, TEI, FictionBook
Servizi Online gratis conversione epab:
  1. Online ebook converter (by online-converter.com): converte file PDF, TXT e vari formati di ebbok in epub facendo l'uplod di un file o inserendo l'URL dal file.
  2. HTML to EPUB converter (by BookGlutton): converte un file Html in epub tramite l'upload dello stesso.
  3. 2epub: converte PDF, WORD e altri file.
  4. epub2go: converte i file PDF in epub



Archivio blog