Fare musica al computer, le risorse gratuite

Fare musica al computer non è un'utopia, le specifiche dei computer moderni, le caratteristiche dei nuovi sistemi operativi - Mac, Windows e Linux - e i software dedicati alla creazioni di brani musicali sono ormai maturi per permettere a qualunque utente - disposto a studiarci sopra - a fare a meno dello studio di registrazione professionale. Ma la tecnologia ha un costo, spesso elevato, per quanto riguarda l'acquisto di un sistema abbastanza potente, schede audio decenti e una strumentazione musicale non proprio base.

Oltre al costo dell'hardware bisogna considerare il costo del software, DAW, strumenti virtuali, collezioni di loop e sample, manuali e quant'altro possa servire allo scopo, compresi gli strumenti didattici per migliorare le conoscenza musicali.

Mentre l'hardware bisogna per forza acquistarlo, il software, i materiali didattici, e i contenuti musicali quali loop e sample possono essere scaricati a costo zero senza rimpiangere troppo i corrispettivi a pagamento. Ma, se dobbiamo produrre musica dobbiamo stare attenti a usare materiale libero.

Sarebbe sciocco creare un brano musicale - per esempio - con materiale scaricato illegalmente dalla rete, perché non potremmo attribuirci la paternità dell'opera. Si deve quindi provvedere a creare un proprio archivio di strumenti rilasciati sotto licenza libere o free e utilizzare software gratuiti per non perdere i diritti sul nostro lavoro e poterlo presentare senza incorrere in una denuncia di violazione del copyright.

Nel seguito di questo post troverete tutto quanto possa servirvi per creare, abbellire, studiare, analizzare musica sul vostro computer. Principalmente si tratta di materiale e software per Windows, ma come vedrete quasi tutti i software che i plugin per Chrome che verranno proposti potranno essere usati anche su altri sistemi operativi. Verranno considerate anche app per Android e iOs.

La prima cosa che ci serve è un software che ci permetta di registrare le traccie che andranno a formare i nostri brani. La prima scelta non può che andare su Zynewave Podium Free una DAW (Digital Audio workstatio) oper registrare audio, manipolarlo, usare midi, vst, Dxi. Se invece vi accontentate di un semplice registratore multitraccia senza senza le funzioni aggiuntive dei più moderni DAW la scelta non può che essere Audacity, l'editor libero multipiattaforma, uno strumento affidabile con alle spalle una comunità molto attiva.

Il secondo passo è quello di trovare strumenti virtuali e effetti da inserire nelle composizione. Il sito di riferimento è VST 4 Free. Senza dimenticare uno strumento tra i più apprezzati tra quelli free, Ambience, il riverbero che gareggia per qualità con quelli professionali.

Adesso ci servono loops e samples, ma anche effetti sonori da inserire nel multitraccia. Ecco i migliori link: qui trovate due pacchetti di loops molto apprezzati, dal prossimo link invece possiamo scaricare ben 10000 suoni ed effetti liberi, da quest'altro sito invece ben 2,3 gb di samples open source, e qui altri 8 gb di samples.

Con tutto il materiale scaricato finora è possibile creare molti brani, ma come fare per capire meglio la questione del diritto d'autore, sia per quanto riguarda il materiale che abbiamo scaricato sia per i nostri prodotti musicali finiti. Ecco alcuni manuali esaudienti sul diritto d'autore. Teoria e pratica del copyleft di Simone Aliprandi. Sempre dello stesso autore Capire il copyright. Infine Creative Commons manuale operativo, un libro scritto a più mani che completa gli argomenti trattati dagli altri due.

La didattica è di massima importanza se decidiamo di fare i musicisti. Non si finisce mai di imparare. Saranno solo sette note ma implicano troppe cose perché non ci interessiamo alla conoscenza, ecco dunque altri link, principalmente dedicati allo studio della chitarra, ma anche dell'ear training ossia dell'orecchio musicale:

Ear training, farlo online con le migliori web app. 

Per la chitarra prima di tutto il manuale per imparare la chitarra a orecchio. Un libro completo per imparare le basi della musica a partire dalla chitarra. Poi i video sulla chitarra che sono lo strumento più semplice da cui imparare:

Può anche interessarci un video corso di canto in italiano se decidiamo di fare i cantanti. Un manuale di tamburello con esempi audio.


Un'altra web app che può farci comodo per trovare l'ispirazione e abbozzare la progressione di accordi della nostra nuova hit è The Virtual Piano, che ci permette di suonare gli accordi di una chiave con la tastiera del computer.

Una cosa che non ci deve mancare sono gli spartiti e le tablature in bianco, da stampare sul nostro pc. Le possiamo personalizzare e scaricare da blanksheetmusic.net.


Usando Google Chrome possiamo avere molte app ed estensioni per la musica, le migliori le trovate in questi articoli:

Alcune applicazioni mobili per iPhone e Android:




Post più popolari